Loading...
Profilo

MENU

la nostra storia
Da cinque generazioni la Giovanni De Maio continua, con sapiente maestria, a produrre maioliche artigianali di rara bellezza che impreziosiscono case e ambienti nel mondo intero. E’ la ceramica che diventa arte, la natura che prende vita sulle superfici smaltate dal tocco prezioso degli esperti decoratori , secoli di storia del nostro territorio narrati sull’ampia gamma di mattonelle realizzate. La sua produzione è la rappresentazione della solarità mediterranea tipica di Vietri sul mare ,scrigno di culture e tradizioni a cui da sempre ha fatto riferimento per la sua identità Giovanni De Maio.La storia della famiglia De Maio nasce due secoli or sono, quando il capostipite Giovanni De Maio, originario di Ogliara a Salerno, comincia a lavorare i mattoni di argilla. Ogliara, luogo storico per la lavorazione delle terrecotte, è un borgo settecentesco abbarbicato sulle pendici del monte Stella , che domina il Golfo di Salerno e la Costa d’Amalfi. La materia prima per la produzione del Cotto artigianale di Vietri è la pregiata argilla delle cave di Ogliara, lavorata a mano nell’opificio di famiglia e cotto nelle fornaci alimentate da legna a fascine. L’utenza era quella dell'alta società della zona e dintorni, amante del colore caldo e rosato della propria terra e della sapienza artigiana locale. La svolta innovativa arriva nel dopoguerra, quando il nipote Domenico aggiunge alla lavorazione del Cotto artigianale la smaltatura e la decorazione dello stesso. Al tempo Ogliara si presentava come luogo ideale per affrontare il cambiamento. Le maestranze sono esperte ed operose,nate qui dove già la tradizione artigianale Vietrese ha una sua forte identità e la modernizzazione dei processi produttivi proiettano l’Azienda su un mercato in espansione. Domenico è l’artefice della trasformazione dell’azienda da opificio artigiano ad industria. I nuovi forni a tunnel, alimentati a gasolio, sostituiscono le fascine di legna e le piastrelle decorate a mano affiancano la produzione del cotto: la clientela è ormai nazionale e l’incremento dei trasporti facilita la crescita dell’azienda. Negli anni ‘50/’60 Giovanni De Maio è sinonimo di Ceramica Artistica Vietrese, nel pieno della crescita economica nazionale che premia l’imprenditoria e lo stile italiano. All’inizio poi degli anni ’80 Domenico, forte della presenza dei suoi tre figli Giovanni, Antonio ed Elio, decide di andare da Ogliara, logisticamente svantaggiata, verso una sede più idonea allo sviluppo produttivo che lui da uomo lungimirante e sapiente desiderava per sé ed i sui figli. Il nuovo polo industriale di Fisciano, dove tutt’ oggi si trova la sede dell'azienda, vede sorgere uno stabilimento moderno dove i forni a tunnel sono sostituiti dai moderni forni a rulli ed il processo di lavorazione, incuneato fra modernità e tradizione, è realizzato con dovizia di cura in ogni sua fase.